AUR (Italiano)

From Manjaro Linux
Jump to: navigation, search

⇐ Torna alla Pagina Principale

Panoramica

Nonostante Manjaro Linux sia basata su Arch Linux, i repository software delle due distribuzioni sono separati e non interscambiabili; tra le differenza principali ci sono i ritmi di aggiornamento ma non solo. Nonostante questo è possibile installare ed utilizzare su Manjaro i pacchetti provenienti da AUR, un enorme repository gestito dalla comunità di utenti di Arch Linux, che contiene pacchetti creati dalla stessa.

Sfortunatamente essendo AUR un repository gestito dalla comunità, quindi da utenti comuni che scelgono di caricare e mantenere pacchetti senza nessun obbligo, non è sempre garantita la sua compatibilità con tutti i sistemi. Questo può valere per Arch Linux ed a maggior ragione per Manjaro che, come detto in precedenza, presenta delle differenze rispetto alla distribuzione madre. Può quindi capitare che esistano diverse versioni dello stesso pacchetto, pacchetti non più mantenuti, pacchetti con lo stesso nome di pacchetti nei repository ufficiali, pacchetti con difetti di compilazione o funzionamento, pacchetti con liste delle dipendenze incomplete, ed altro ancora. Essendo praticamente privo di controlli (regolari ed ufficiali) AUR può anche contenere software malevolo, grazie anche ai vari software caricati precompilati a causa di restrizioni date dalle licenze non libere.

Attenzione: Per tutti i motivi detti sopra i pacchetti contenuti nei repository AUR non sono ufficialmente supportati dal team di sviluppo di Manjaro, che non ne garantisce il funzionamento né assicura supporto tecnico a riguardo.

Accedere ad AUR

Suggerimento: Tutti gli utenti possono accedere ai pacchetti AUR tramite i gestori di pacchetti presenti nelle installazioni ufficiali di Manjaro, Pamac ed Octopi, attivando semplicemente la ricerca all'interno di questo repository aggiuntivo. La lettura della sezione AUR_(Italiano)#Installare_pacchetti_tramite_yaourt è consigliata anche a coloro che utilizzano queste interfacce grafiche.

Per installare pacchetti da AUR il requisito minimo è l'installazione del gruppo base-devel, per cui è sufficiente eseguire il comando

sudo pacman -S base-devel

Per semplificare la ricerca e l'installazione dei pacchetti è consigliabile installare un wrapper di pacman; ad esempio yaourt, tramite il comando

sudo pacman -S yaourt

Per ogni pacchetto presente in AUR sarà presente un file chiamato PKGBUILD, questo contiene tutte le istruzioni necessarie al proprio sistema per installare in modo semi-automatico il pacchetto, sono quindi scritti in questo file gli indirizzi da cui scaricare i sorgenti ed i comandi da eseguire per compilarli. Il file è facilmente consultabile e permette di verificare le fonti o correggere difetti nel processo di compilazione, normalmente non è necessario modificarlo.

Installare pacchetti manualmente

I passi da seguire sono relativamente pochi, e sono abbastanza semplici per utenti abituati a rapportarsi con i codici sorgenti:

1. Cercare il pacchetto desiderato tramite l'interfaccia web di AUR e scaricare il tarball sul proprio sistema, aprire un terminale nella cartella in cui il file è stato scaricato.
2. Creare una cartella (se non esistente) dedicata alla compilazione dei programmi, per esempio ~/Builds, tramite
mkdir ~/Builds
3. Copiare il pacchetto (ad esempio pkg) nella cartella di compilazione, spostarsi in essa, scompattare l'archivio creando una cartella e muoversi in essa
mv pkg.tar.gz ~/Builds/.
cd ~/Builds
tar -xvf pkg.tar.gz
cd pkg
4. Compilare ed installare il pacchetto, scaricando in automatico le dipendenze e rimuovendo immediatamente quelle utili solo alla compilazione, il tutto tramite
makepkg -sri

Installare pacchetti tramite yaourt

Per cercare un pacchetto sia su AUR che nei repository ufficiali di Manjaro è sufficiente digitare

yaourt <nome pacchetto>

Il comando precedente presenterà un elenco di pacchetti disponibili per l'installazione, sarà sufficiente digitare il numero corrispondente al pacchetto desiderato e seguire le istruzioni fino al completamento del procedimento.

Tutte le volte che verrà chiesta l'installazione di un pacchetto da AUR l'interfaccia di yaourt avvertirà in maniera molto esplicita del rischio derivante dall'installare pacchetti non supportati ufficialmente, per i motivi detti sopra; se si installano pacchetti in modo responsabile non è necessaria alcuna preoccupazione.

Nota: yaourt di default chiederà all'utente di modificare il file PKGBUILD ad ogni installazione/aggiornamento di pacchetti provenienti da AUR, questo comportamento può essere modificato nel file di configurazione /etc/yaourtrc, per maggiori informazioni consultare il manuale tramite man yaourtrc.

Istruzioni passo-passo

Dopo aver avviato l'installazione o l'aggiornamento di un pacchetto verranno presentate diverse domande all'utente:

  • Modificare PKGBUILD? : se non si sa nemmeno cosa sia un file PKGBUILD è meglio rispondere No (N/n/No/no) a questa domanda.
  • Modificare file .install? : stessa identica considerazione di prima.
  • Compilare programmaBLABLA? : se si è intenzionati ad installare programmaBLABLA è necessario compilarlo, a questa domanda bisogna perciò rispondere (S/s/Si/si).

Aggiornare i pacchetti

Una volta installati programmi da AUR, tramite yaourt o manualmente, è possibile aggiornarli tramite il comando

yaourt -Syua

Questo comando si occuperà di aggiornare tutti i pacchetti dei repository ufficiali e tutti i pacchetti provenienti da AUR.

Voci correlate

Collegamenti esterni